Logo della Fondazione Giannino Bassetti

FONDAZIONE GIANNINO BASSETTI

L'innovazione è la capacità di realizzare l'improbabile

Intestazione stampa

Focus

Temi in evidenza, a cura della Redazione

Home > Focus > Zero barriere

Zero barriere

di Luigi Bandini Buti, 7 Ottobre 2014

Il 27 e 28 settembre si è svolto a Matera l'evento "Zero Barriere" che ha riunito esperti dell'accessibilità sul tema della "Progettazione inclusiva e accessibilità come volano per lo sviluppo turistico e culturale". L'evento si inserisce nella richiesta di Matera per diventare "Città della Cultura 2019".

L'evento ha voluto mettere a punto un modello esemplare di intervento, cui sarà data applicazione realizzando un incubatore culturale che sarà un unicum nel panorama europeo per attrattività, innovazione, estetica, sostenibilità e che diventerà un simbolo dell'accessibilità universale.

I rappresenti di coloro che gestiscono e conservano i beni culturali, di coloro che rappresentano categorie svantaggiate e di coloro che vogliono gestire le risorse come beni fruibili da tutti, hanno riconosciuto nell'approccio progettuale inclusivo e olistico del Design for All l'elemento unificante e l'approccio progettuale corretto per raggiungere risultati di inclusione.

Gli esperti riuniti per tavoli tematici, hanno sviluppato specifici argomenti sulla fruibilità fisica e culturale dei luoghi storici e sui meccanismi comunicativi più idonei. Sono state anche presentate le cinque migliori esperienze internazionali sull'accessibilità applicata alla filiera turismo-cultura ed è stato presentato in anteprima il progetto relativo all'accessibilità del sito archeologico di Pompei.

A garanzia della scientificità dell'iniziativa è stato formato un Comitato Tecnico-Scientifico composto da alcuni esperti del settore italiani e internazionali:
Dino Angelaccio, Luigi Bandini Buti, Paola Barcarolo, Franco Bomprezzi, Gabriella Cetorelli Schivo, Giovanna Cotroneo, Valerie Fletcher, Ewa Golebiowska, Fabio Iemmi, Antonio Giuseppe Malafarina, Miriam Mandosi, Pete Kercher, Claudio Paternò, Simona Petaccia, Lucia Sarti, Dario Scarpati, Fabrizio Vescovo.

Le due giornate si sono concluse con l'approvazione del "Manifesto di Matera", documento quadro per l'accessibilità a livello internazionale.

Il Sindaco di Matera, Sen. Salvatore Adduce, in un intervento ha dichiarato l'intenzione dell'amministrazione comunale di proseguire sulla strada di "Matera capitale dell'accessibilità", indipendentemente dall'assegnazione o meno di "Capitale della Cultura 2019".

In seguito ha anche comunicato che la Giunta ed il Consiglio comunale hanno adottato all'unanimità il Manifesto e che, indipendentemente dall'esito della selezione, è sua ferma intenzione applicare l'accessibilità universale a quanto contenuto nel Dossier presentato per la candidatura a Capitale europea della Cultura 2019.

Inoltre ha proposto di organizzare a Roma nella giornata del 13 ottobre, presso il Senato della Repubblica, una conferenza stampa per presentare il Manifesto ma sopratutto per valorizzare quanto emerso dalle riflessioni/proposte elaborate nelle due giornate materane.

A seguire i documenti
L'accessibilità conviene (leggi anche in Issuu)
Il Manifesto di Matera (leggi anche in Issuu)

---------------

Mostra/Nascondi i link citati nell'articolo

CC Creative Commons - some rights reserved.
Zero Barriere
Articoli di: 

Luigi Bandini Buti

Articoli
Ricerca per:
Ricerca nei video:

- Iscriviti alla mailing list - Informativa Cookies -

RSS Feed  Valid XHTML  Diritti d'autore - Creative Commons Gruppo Fondazione Giannino Bassetti in Facebook Gruppo Fondazione Giannino Bassetti in Linkedin Segui la Fondazione Giannino Bassetti in twitter

p.i. 12520270153