Logo della Fondazione Giannino Bassetti

FONDAZIONE GIANNINO BASSETTI

L'innovazione è la capacità di realizzare l'improbabile

Intestazione stampa

Pagine

Pagine in italiano

Home > Piero Piazzano

Piero Piazzano

di Piero Piazzano [1], 21 Gennaio 2008

Laurea in ingegneria, giornalista professionista.

E' stato ricercatore all'Istituto di Cinematografia Scientifica del Politecnico di Milano, redattore dell'Annuario EST-Mondadori e presso altre case editrici (Etas-Libri, Franco Angeli).

Nel 1979 è entrato come giornalista nella redazione di Scienza e Vita (Rusconi editore), di cui è stato successivamente capo-servizio e inviato. Ha fatto parte poi dello staff redazionale di Genius, mensile del gruppo Espresso, dalla fondazione.

Su proposta del presidente del CNR e del ministro per la ricerca scientifica ha ideato e coordinato il Salone della Ricerca scientifica e tecnologica nell'ambito della rinnovata Fiera d'Aprile di Milano negli anni dal 1986 al 1990.

Come consulente del CNR e dell'ICE ha collaborato come ordinatore per la sezione della ricerca scientifica all'organizzazione delle esposizioni Italia 2000 (Mosca, 1989) e Civiltà delle Macchine (Lingotto, Torino, 1990). Nel 1990 è stato assunto come capo-servizio con mansioni di inviato nella redazione di Airone di cui, dal 1994, è caporedattore. Ha scritto libri di divulgazione tecnologica e "Curarsi con Internet - Internet e medicina".

Ha collaborato come docente nella fase sperimentale del Master di giornalismo scientifico promosso dalla SISSA di Trieste. Suoi articoli sono comparsi su La Stampa, il Corriere della Sera, la Voce, Italia Oggi, Technology Review, Sapere.

Titolare della rubrica "Risorse in Rete" sul mensile Le Scienze, collaboratore del sito on-line The Alchemist (www.chemweb.com) e corrispondente dall'Italia per il quindicinale Research in Europe.

L'Ing. Piero Piazzano è venuto a mancare il 26 marzo 2001.

"Lo conobbi attraverso ciò che scriveva per la rivista Le Scienze. In particolare mi colpì un suo pezzo del 1997 sul tema della "serendipity". Furono proprio le sue specifiche caratteristiche intellettuali ciò che mi spinse a prendere contatto con lui per invitarlo a collaborare con la Fondazione Giannino Bassetti. Io e Piero Bassetti, presidente della Fondazione, riconoscemmo in lui caratteri professionali di grande significatività. Un brano tratto da quell'articolo del '97 è pubblicato in calce a questa pagina, in suo ricordo.
Gian Maria Borrello (2 aprile 2001)

Da: "Viaggio nel reame di Serendip [2]" di Piero Piazzano, Le Scienze n.342, febbraio 1997

'Ci sono legami fragili e arcani che allacciano avvenimenti e persone, e traversano il tempo e lo spazio. Emanano, forse, dalle cose e dagli uomini stessi e risuonano alla coscienza e alla memoria. Così nella ragnatela virtuale stesa sul mondo, dove la materia è assente e gli eventi vagano leggeri, questi legami appaiono chiari e luminosi e trasportano alla velocità del pensiero dall'uno all'altro sito dell'immenso labirinto della memoria.
(...) E accade così di visitare a caso terre sconosciute e scoprire siti ignoti che forse celano tesori, per serendipity. Serendipity: la facoltà di compiere scoperte fortunate per accidente.'

(2001)

Mostra/Nascondi i link citati nell'articolo

Link citati nell'articolo:

  1. 1] /schedabiografica/Piero Piazzano
  2. 2] 0due/piazzano-serendip.htm
CC Creative Commons - some rights reserved.
Piero Piazzano
Articoli di: 

Piero Piazzano

Ricerca per:
Ricerca nei video:

- Iscriviti alla mailing list - Informativa Cookies - Privacy Policy -

RSS Feed  Valid XHTML  Diritti d'autore - Creative Commons Gruppo Fondazione Giannino Bassetti in Facebook Gruppo Fondazione Giannino Bassetti in Linkedin Segui la Fondazione Giannino Bassetti in twitter

p.i. 12520270153